Pinacoteca e museo civico di Volterra

Tra le cose da vedere a Volterra c’è sicuramente la Pinacoteca, che ha origine nel 1842, quando Luigi Fedra Inghirami, operaio della cattedrale, iniziò a raccogliere nella cappella di S. Carlo (annessa al Duomo) alcuni dipinti provenienti da chiese, monasteri e compagnie soppresse della città. Negli anni seguenti, su proposta di Corrado Ricci, vi sono poi confluite le raccolte del conservatorio di San Lino in San Pietro e quelle degli Spedali Riuniti di Volterra. Essa custodisce importanti capolavori di arte medievale e rinascimentale. Si va dal grandioso Polittico di Taddeo di Bartolo eseguito nel 1411, alla grande pala del Cristo in Gloria del Ghirlandaio commissionata da Lorenzo dei Medici. Inoltre due opere di Luca Signorelli, una Madonna col Bambino e Santi e la Tavola dell’Annunciazione, e il grandissimo capolavoro di Rosso Fiorentino, la pala raffigurante la Deposizione della croce, firmata e datata dal grande pittore nel 1521.

Altre opere di grande rilievo sono le due tavole di Pieter De Witte rappresentanti il Presepe e il Compianto e il gruppo ligneo di Francesco di Valdambrino (XV secolo). Provenienti dal Museo Guarnacci, si ammira un ricco medagliere con opere di Pisanello e Matteo de’ Pasti, e un interessante monetiere contenente monete rare e preziose.

Informazioni e biglietti

Indirizzo Pinacoteca e Museo Civico:
Via dei Sarti, 156048 – Volterra (PI)
Tel. +39 0588 87580

Orario al Pubblico

Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
Estivo
9-19
9-19
9-19
9-19
9-19
9-19
9-19
Invernale
10 – 16,30
10 – 16,30
10 – 16,30
10 – 16,30
10 – 16,30
10 – 16,30
10 – 16,30

Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio di ogni anno.
Il Biglietto della Pinacoteca consente anche la visita dell’Ecomuseo dell’Alabastro, che si trova nella stessa struttura.

Per maggiori informazioni e per l’acquisto dei biglietti visita il sito ufficiale del Comune di Volterra cliccando da questo link.

NOTA BENE: è possibile acquistare una Volterra Card, valida per la visita a tutti i siti culturali del Comune di Volterra: Museo etrusco Guarnacci, Pinacoteca e museo civico, Ecomuseo dell’ Alabastro, Palazzo dei Priori, Area Archeologica del Teatro Romano di Vallebuona e Area Archeologica dell’Acropoli Etrusca. Ha validità di 72 ore e prevede varie riduzioni e sconti.

Articoli che possono interessarti